Pisa Concert Band Festival 2018

Pisa Concert Band Festival 2018
Tuesday, 12 June, 2018 - 21:30

Nuova edizione del Pisa Concert Band Festival che per il secondo anno consecutivo si colloca all'interno di "Le Notti dei Cavalieri",manifestazione organizzata dal Comune di pisae che si colloca come uno degli eventi più attesi tra gli appuntamenti serali della Piazza delle sette vie, antico nome della Piazza dei Cavalieri di Pisa.

Il Pisa Concert Band Festival 2018 è ancora più nutrito dell'anno scorso perchè ha aggiunto due nuovi appuntamenti arrivando a riempire sei serate di con cinque Filarmoniche della provincia di Pisa, grazie alla capacità ed al lavoro svolto della ANBIMA provinciale di Pisa dal Presidente provinciale Alfredo Galdieri ma soprattutto grazie all'amministrazione comunale di Pisa che organizza per la seconda volta questo appuntamento importate. Quindi un grazie al Sindaco Marco Filippeschi, all'assessore Andrea Ferrante ed a tutta la Giunta del comunedi Pisa.

Quest'anno di particolare interesse è l'appuntamento della banda musicale del XV corso maestri Anbima Toscana che permetterà di completare la formazione dei maestri che hanno partecipato al corso e cimentarsi nella direzione in uno scenario unico al mondo con il pubblico meraviglioso ed attento alla musica per banda come quello pisano.

Gli appuntamenti del Pisa Concert Band Festival sono:

Lunedì 28 Maggio Filarmonica "G. Verdi" di Calci

Martedì 29 Maggio Filarmonica "Volere e Potere" di Pontedera

Lunedì 04 Giugno la Banda del XV corso Maestri Anbima Toscana

Martedì 05 Giugno la Filarmonica "G. Puccini" di Cascina

Lunedì 11 Giugno la Filarmonica "Senofonte Prato" di Vecchiano

Martedì 12 Giugno la Società Filarmonica Pisana

Tutti gli appuntamenti sono ad Ingresso libero alle ore 21:30 in Piazza dei Cavalieri 

Alla Filarmonica Pisana, come banda ospitante spetta il compito di concludere anche quest'anno la rassegna Pisa Concert Band Festival 2018 con il concerto "Musica dei Cavalieri". Una piazza suggestiva, un palco maestoso, un pubblico davvero nutrito e caloroso accolgono le  Filarmoniche che si avvicendano sul palco  del festival. La nostra, e lo diciamo con orgoglio, ha un ulteriore legame con la piazza e con l'argomento del concerto: rappresenta la tradizione musicale pisana fin dal 1765 e vanta tra i fondatori proprio i Cavalieri dell'Ordine di S.Stefano insieme a dei nobili pisani.  Una tradizione che abbiamo contribuito a mantenere per oltre 250 anni con tenacia e dedizione.


Quest'anno si celebrano i 150 anni dalla morte del compositore Gioacchino Rossini (1792 - 1868). Le sue composizioni, subito popolarissime per l'immediatezza espressiva e la cantabilità, toccano praticamente ogni genere: numerosissime opere, musica vocale, sacra, strumentale sinfonica e da camera. Di facile ascolto, grazie a una vena melodica inesauribile e sempre fresca, le composizioni di Rossini sono da sempre nei repertori delle formazioni di fiati di tutto il mondo e subito riconoscibili grazie al tipico crescendo orchestrale su una frase ripetuta, immortalato nella locuzione "crescendo rossiniano".
Abbiamo deciso di celebrare l'anniversario eseguendo la celeberrima sinfonia dall'ultimo capolavoro che il maestro ha dedicato al teatro: Guglielmo Tell. Ma abbiamo anche voluto rendere omaggio alla venerazione che molti altri compositori gli hanno tributato, eseguendo composizioni che si sono ispirate all'inventiva del genio pesarese. A lui è stata infatti dedicata la tessera dei soci dell'ANBIMA 2018.

Guido GemignaniCompleta la prima parte, più tradizionale, il Concerto per Trombone e banda Militare di Nikolaj Rimskij-Korsakov, che ha la particolarità di essere uno dei pochissimi brani scritti da famosi compositori (del calibro di Mozart, Mendelssohn, Ponchielli...) appositamente per un organico di soli fiati e percussioni.
Ma più che altro il brano è considerato dai trombonisti il concerto per eccellenza e richiede un grande virtuosismo non solo da parte del solista, ma anche dall'ensemble che lo accompagna. Per tutte queste ragioni è difficile ascoltarlo in concerto e rappresenta quindi una preziosa rarità. Al trombone solista il Prof. Guido Gemignani, primo trombone della Complesso della Filarmonica Pisana

La seconda parte è invece dedicata alla musica tratta da colonne sonore di films. Già dalla fine degli anni '70 del secolo scorso abbiamo assistito a un'evoluzione della musica da film, sia per il vistoso aumento di scene sottolineate dalla musica, sia per l'utilizzo dell'orchestra sinfonica, la cui varietà timbrica e dinamica meglio esprime qualsiasi emozione la scena richieda. Questi elementi, uniti a una schiera di validi compositori, ha fatto sì che la musica da film, di per sé ricca delle sonorità dei fiati, permeasse naturalmente e con la massima efficacia i programmi bandistici.
Anche nella scelta delle musiche di questa seconda parte del programma, abbiamo cercato originalità e curiosità per offrire il massimo divertimento.

Le musiche sono di Gioacchino Rossini, Benjamin Britten, Nikolaj Rimskij-Korsakov, Hans Zimmer, Carlo Rustichelli, Quincy Jones.

Dirige come sempre il Maestro Paolo Carosi che vanta il più lungo periodo di attività alla testa del Complesso di Legni, Ottoni e Percussioni della Filarmonica Pisana degli ultimi 150 anni.

Vi Aspettiamo!